La legge va sempre rispettata, ma alcune volte esistono dei piccoli stratagemmi per cui anche il più cattivo dei giudici debba soltanto prendere atto della furbizia dell’imputato. Succede in India, dove la Corte Suprema ha decretato che dal 1 aprile 2017 tutti gli esercizi che vendono liquori debbano sorgere a una distanza superiore a 500 metri dalla strada, statale o autostrada che sia. Questa legge, creata per limitare il consumo di alcool per chi guida, ha però colpito alla sprovvista tantissime strutture, che hanno dovuto fare di necessità virtù. Non ha però accettato passivamente la cosa l’Aiswarya Bar, nel Kerala, che sorge a soli 150 metri dalla strada. I proprietari hanno infatti costruito un intricato labirinto per prolungare il percorso che porta dalla strada all’ingresso, superando quindi i 500 metri dell’ordinanza. Non essendo da stabilire in linea d’aria ma bensì per il percorso da attraversare a piedi, il loro stratagemma è apparso totalmente legale, ed i proprietari hanno potuto tranquillamente continuare la loro attività sbaragliando, peraltro, la concorrenza.