L’ictus è una malattia molto pericolosa, dovuta a una riduzione dell’apporto di sangue ad una zona del cervello a causa di un’occlusione di un vaso, alla sua rottura o alla rottura di un aneurisma cerebrale. Le conseguenze possono essere devastanti, come ad esempio un deficit del linguaggio, della vista, della sensibilità e del movimento. Riconoscere i sintomi dell’ictus per tempo può essere un fattore fondamentale per evitare una rapida complicazione della malattia: è consigliabile infatti presentarsi in ospedale entro un’ora dalla comparsa dei primi sintomi, visto che sia l’utilizzo dei farmaci che l’intervento chirurgico diventano pressoché inutili superate le 4 ore. Quali sono i sintomi a cui fare attenzione? Debolezza, immobilità di una metà del volto o di un solo arto, difficoltà a comprendere chi ci sta parlando, disturbi della vista, sensazione di sbandamento e mal di testa. Attenzione dunque ad individuare quanto prima i sintomi dell’ictus: un solo minuto di anticipo potrebbe salvarvi la vita.