Probabilmente sei abituato a consumarla la mattina con il latte per immagazzinare le energie necessarie ad affrontare la giornata, ma l’utilità dell’avena va ben oltre quella energetica svolta a colazione. L’avena è infatti tra tutti i cereali quella che contiene più fibre, ha tantissime proteine vegetali, vitamine, sali minerali e 5 degli 8 amminoacidi essenziali. Tra le sue funzioni positive ci sono quella di regolare i livelli del colesterolo, stabilizzare la glicemia, attivare il metabolismo, depurare l’organismo e favorire la perdita di peso. E’ dunque necessario assumerne molta di più durante la giornata, ma non è semplice trovare uno spazio per un cereale nei pasti quotidiani. Certo, non nella sua forma originale…ma è possibile dar vita alla cosiddetta acqua d’avena, che si può consumare molto più agevolmente. Come prepararla?

  1. Versa in un pentolino 1 parte di avena e 5 di acqua, porta a ebollizione e fai riposare per almeno 8 ore
  2. Passa il composto al frullatore per sminuzzare i pezzettini di cereale, dopodiché filtra con un telo di cotone o un colino.
  3. Versa in una bottiglia di vetro e lascia riposare in frigo per almeno 4 giorni.

Puoi berla più volte al giorno, ma è consigliabile al mattino, per attivare il metabolismo e depurare l’organismo prima di un pasto principale.