Un’erba aromatica benefica di nome…è di fatto! Parliamo della salvia, il cui nome dal latino “salvius” vuol dire proprio sano e veniva utilizzata come cura per diverse malattie come tosse e febbre. Sono passati gli anni ma gli effetti positivi della salvia non sono diminuiti, anzi! Essendo ricca di vitamine, può essere utilizzata come vera e propria “medicina” per alleviare dolori, guarire dal raffreddore ed in generale apportare benefici in caso di problemi come osteoporosi ed alta glicemia. Scopriamo insieme tutti i vantaggi che potresti ottenere coltivando una piccola piantina di salvia all’interno della tua abitazione.

  1. Antbatterica e antinfiammatoria. Essendo un naturale battericida, la salvia è l’ideale contro tosse, raffreddore, mal di gola e altre malattie respiratorie. Ha inoltre delle particolari proprietà antispasmodiche che la rendono utile anche contro l’asma.
  2. Contro l’osteoporosi. Riduce l’ossidazione e la perdita di densità delle ossa prevenendo le fratture, in particolare per le donne che hanno superato i 65 anni.
  3. Aiuta stomaco ed intestino. Stimola la produzione di succhi gastrici facilitando la digestione, evita gli spasmi, sgonfia la pancia e riduce i gas intestinali.
  4. Combatte la stanchezza. Stimola il sistema nervoso centrale, riducendo i momenti di spossatezza, apatia e depressione.
  5. Riduce la glicemia, aiutando chi soffre di diabete.
  6. Combatte ritenzione idrica, risultando un toccasana per denti, capelli e pelle grazie alle proprietà antibiotiche, antiossidanti, antisettiche e persino deodoranti.