L’errata convinzione che la frutta secca facesse ingrassare, l’ha di fatto bandita da qualunque dieta ipocalorica. Ma la realtà dei fatti è ben differente. A seconda del tipo di frutta secca che si predilige si possono godere di diversi benefici: le mandorle sono ricche di calcio e forniscono un elevato apporto energetico; le noci contengono acido folico, che è aiuta a combattere la stanchezza cronica; i pistacchi contengono tante proteine e gli anacardi stimolano la produzione di serotonina, l’ormone del benessere. Un recente studio ha poi dimostrato che le noci sono utili anche per perdere peso, grazie ad un esperimento che ha coinvolto persone obese a cui sono stati fatti bere degli smoothies per 5 giorni, ad un gruppo solo quelli in cui era contenuta anche una certa percentuale di noci, e ad un gruppo un’altra bibita che invece ne era priva.

Poi, dopo 30 giorni, l’esperimento è stato ripetuto, invertendo i gruppi. A quel punto si è passati allo studio delle reazioni cerebrali : ai soggetti venivano mostrate immagini che mostravano cibi ad alto contenuto di grassi, cibi con basso contenuto di grassi e altre immagini non legate al mondo alimentare. In questo modo si è potuto verificare come coloro che avevano bevuto gli smoothies con le noci possedevano una notevole attività della parte destra del cervello, quella preposta a controllare gli stimoli della fame, e dunque essi avevano meno appetito e non sentivano il bisogno di mangiare. Quindi, si può concludere che le noci aumentano il senso di sazietà e il loro consumo è indicato nella dieta di obesi e diabetici, e in generale di chi sta cercando di perdere peso.