Il corpo umano, come sappiamo, è formato al 70% di acqua. Inutile dire come essa sia molto importante, visto che senza non esisterebbe la vita. L’acqua alcalina è altrettanto importante per la nostra salute, poiché capace di regolare il nostro pH. Esso si regola con acido e un consumo troppo elevato lo porterà alle stelle. D’altronde, però, gran parte degli alimenti che consumiamo sono ricchi di sale, zucchero ed altri elementi, e quindi pieni di acidi. Ma curare il pH è davvero fondamentale, anche perché al contrario si potrebbero anche sviluppare cellule maligne che causerebbero il cancro. Va da sè che l’acqua alcalina diventa vitale: le cellule maligne, infatti non potranno sopravvivere se immersi in acqua con elevati livelli alcalini.

Come si preparare l’acqua alcalina? Abbiamo bisogno di 2 litri d’acqua, rigorosamente minerale. E’ consigliabile non usare l’acqua del rubinetto, anche se filtrata, in quanto spesso essa è già piena di acidi (pH). Inoltre, hisogna procurarsi 1 limone biologico e 1 cucchiaino di sale himalayano. Tutti questi ingredienti si devono mescolare tra loro, facendo attenzione ad inserire il limone intero, senza tagliarlo a pezzi, né estraendo il succo. I limoni, infatti, sono molto acidi, ed il loro succo creerebbe un’acqua con livelli di pH altissimi. Infine, si fa macerare il tutto per circa 10 ore e poi lo si consuma al mattino. 3 bicchieri al giorno a stomaco vuoto e il pH sarà sotto controllo. Provare per credere…