Il preside dell’istituto superiore “Ciusa” di Nuoro, in Sardegna, ha creato una punizione esemplare per far sì che i suoi studenti siano più disciplinati. Tutti coloro che arrivano in ritardo a scuola, o hanno una cattiva condotta, dovranno lavorare la terra per almeno un’ora.

Pixabay.com

Tutti coloro che saranno in ritardo, dovranno coltivare l’ettaro di terra che circonda la scuola, cercando di creare un parco. La sanzione è stata studiata per via del progetto didattico “Un milione di alberi”, dove mira a rendere la terra che circonda la scuola un posto più accogliente.
Adesso gli studenti non hanno più scuse per arrivare tardi a scuola, anzi dovranno essere puntuali per non dover strappare erbacce, piantare alberi, o tenere alla larga i parassiti.

Nuoro, chi arriva tardi a lezione zappa la terra: la sanzione perfetta della scuola