C’è un sintomo silenzioso, quasi nascosto, fondamentale per capire se c’è un ictus. Conosciuto come apoplessia si verifica quando una scarsa perfusione sanguigna al cervello provoca la morte delle cellule. Questo sintomo, se individuato in tempo, potrebbe salvare in tempo tante vite. Questo perché ci avvertono della sua comparsa in anticipo. Ad esempio mentre si cammina è possibile avere problemi di equilibrio e perdita di controllo. Anche l’incapacità di parlare correttamente, l’intorpidimento degli arti e del viso (soprattutto un lato del corpo) e problemi alla vista. Se avete il dubbio che stia per venire un ictus dovete assolutamente esaminare con attenzione il viso. Se il vostro sorriso non è normale, date un’occhiata più da vicino e cercate di capire se le due metà del viso sono uguali. Alzate le braccia e verificate se una delle due cade verso il basso. Un altro controllo potrebbe riguardare la voce. Parlate e ripetete sempre la frase principale. Prima d farlo però iniziate a chiamare i soccorsi.