È difficile tenere sotto controllo l’ipertensione. I sintomi, infatti, possono essere del tutto assenti, o manifestarsi con disturbi generici come mal di testa e capogiri. Solo in Italia, si stima che siano ben 15 milioni le persone che soffrono di ipertensione arteriosa. Le cause più comuni sono variegate. In primis la pressione alta può essere ereditaria, altri fattori di rischio comprendono l’età (più si va avanti con gli anni, più la pressione sanguigna tende ad aumentare), l’abuso di alcol e fumo, l’eccessiva assunzione di sodio nella dieta (mangiare troppi cibi contenenti sale), la mancanza di attività fisica e il sovrappeso. Nonostante la predisposizione genetica si può controllare tranquillamente l’ipertensione attraverso determinate regole da seguire:

  • seguite sempre una dieta a basso contenuto di sodio. Meglio mangiare poco salato, utilizzare sale marino integrale al posto del comune sale da cucina.
  • Imparate a gestire lo stress. L’adrenalina prodotta dall’organismo in situazioni di stress aumenta la frequenza cardiaca, e di conseguenza la pressione arteriosa. Cercare di mantenere una vita serena aiuta (anche) a ridurre il rischio di soffrire di ipertensione
  • Praticate attività fisica aerobica. Una passeggiata, jogging, nuoto e ciclismo abbassano la pressione
  • Consumate farina di avena. Riduce il colesterolo, combatte la pressione alta e supporta le funzioni cerebrali.
  • Effettuate regolari controlli medici: sottoporsi a visite periodiche e valutare di volta in volta la situazione assieme al medico di fiducia è il modo migliore per tenere sotto controllo la pressione alta e prevenire rischi futuri
  • Adottare uno stile di vita sano. Una passeggiata, una corretta alimentazione e beve molta acqua può aiutare