Negli Stati Uniti sta prendendo piede una nuova forma di truffa, l’idea è quella di far rispondere “Sì” all’interlocutore durante la telefonata. Le agenzie governative stanno mettendo in guardia i cittadini circa questa frode che avviene in pochi secondi. Una persona vi chiama ed esordisce con questa domanda: “Riesci a sentirmi?” e inconsciamente potremmo rispondere “Sì” senza pensarci un attimo.

Pixabay

I truffatori chiamano da diversi enti, società o organizzazioni, le quali si annunciano credibili ed affidabili. Cercheranno di offrirvi un servizio vantaggioso, tutte le chiamate sono registrate, nel momento in cui rispondiamo “Sì”, accosentiremo al loro servizio, se nel caso durante la chiamata noi rispondessimo più di una volta “Sì”, i truffatori potranno creare un vero e proprio contratto tramite il vostro nome.

pixabay

Il loro scopo è quello di farvi parlare, in modo tale da riuscire ad utilizzare la vostra voce, per creare e approvare dei contratti con clausole vincolanti e sempre più a vostro danno. Per proteggersi da questi truffatori, non bisogna rispondere alle chiamate provenienti da numeri anonimi, se il numero è visibile bloccatelo in modo tale da non rispondere la prossima volta. Nel momento in cui vi accorgerete che l’interlocutore è una voce registrata e vi invita a digitare dei numeri, chiudete subito la chiamata.