Per capire realmente se le uova che stiamo per comprare sono fresche, esistono semplici consigli che possono aiutarvi.  Se già avete comprato le uova c’è solo una soluzione da adottare, verificare il colore del tuorlo. Se è giallo non è un buon segno: vuol dire che la gallina che ha deposto l’uovo è stata cresciuta in condizioni malsane. Se il tuorlo è arancione scuro non è un buon segno: vuol dire che l’animale è stato allevato con mangimi pieni di coloranti. Se il tuorlo è arancione chiari: ottimo segno! Probabilmente l’uovo è di buona qualità. Oltre al tuorlo è possibile intuire se un uovo e fresco attraverso quattro particolari metodi. Il primo prevede di mettere un pizzico di sale in un bicchiere d’acqua con l’uovo, se questo galleggia non è buono. Se l’uovo rimane a metà bicchiere è meglio cuocerlo bene, se invece resta sul fondo è davvero fresco. Altro metodo è quello di rompere l’uovo: apriamo l’uovo su un piatto e studiamolo. Se il tuorlo assomiglia a una cupola ed è perfettamente compatto all’albume l’uovo è freschissimo. Se l’albume è opaco buttatelo. Anche agitando l’uovo si può intuire se l’uovo è fresco. Se agitandolo sentiamo un rumore di colpi, vuol dire che l’albume non è più compatto e l’uovo non è molto fresco. Infine si può usare il metodo per metterlo controluce. Se la camera d’aria è molto dilatata l’uovo non è più buono, se invece è di piccole dimensioni l’uovo è ancora fresco.