Ricoprire i piedi con della carta stagnola o alluminio è un rimedio casalingo per piccoli disturbi fisici.

La carta stagnola è molto utilizzata in cucina per coprire gli alimenti da conservare in frigorifero ma non tutti sanno che può essere utilizzata anche per lenire i dolori articolari ed altre piccole patologie tipo ferite e stanchezza degli arti.

Perché utilizzare la carta stagnola?

Secondo alcune teorie, alcune cellule del nostro corpo interagiscono con il campo magnetico terrestre, e sembra che l’alluminio amplifichi questa interazione conferendo beneficio in alcune zone del nostro corpo colpite da dolori.

Ecco alcuni utilizzi alternativi della carta stagnola:

Dolori articolari

Basterà avvolgere la carta stagnola intorno alla zona colpita dal dolore prima di andare a dormire, lasciando agire tutta la notte. Ripetere ogni sera per 2 settimane, oppure finché i dolori non svaniranno.

Stanchezza e insonnia

Basta tagliare alcune strisce di carta stagnola e metterli in freezer per 2-4 ore. Applicarle poi sul viso, zone come le guance e le palpebre sono le più vulnerabili.

Ustioni

Trattiamo prima la zona con acqua fredda e asciugare. Applicare poi una pomata per le ustioni e copriamo con una garza sterile. Avvolgiamo poi con uno strato di carta stagnola fissando magari con una fasciatura o benda. Lasciamo agire finché il dolore non scompare.