In questo periodo si parla sempre più frequentemente di energie rinnovabili, una soluzione sembra arrivare proprio dalla terra, utilizzando un dei prodotti alimentari più comuni al mondo, infatti qualche anno fa, dei ricercatori dell’Hebrew University di Gerusalemme hanno pubblicato una scoperta riguardo al fatto che una patata bollita per 8 minuti può produrre tanta energia quanta ne produce una batteria.

Attraverso l’utilizzo di piccole parti formate da un quarto di fetta di patata, inserita tra un catodo di rame e un anodo di zinco, collegato tramite un filo, il professore di scienze agricole Haim Rabinowitch e il suo team, volle dimostrare che questo sistema può alimentare delle stanze illuminate con luci a led per 40 giorni.

Ecco il video che vi mostra come fare: